Trentino Film Commission adotta lo standard ISO 20121 per il MIA

Il MIA, l’appuntamento dedicato alle eccellenze dell’industria cinematografica e audiovisiva, è un evento unico in Italia e quest’anno – si è svolto a Roma dal 16 al 20 ottobre 2019 – per la prima volta è stato un evento sostenibile con il supporto di Trentino Green Network.

Gli organizzatori del MIA, ANICA e APA, grazie alla collaborazione con Trentino Film Commission, hanno ottenuto la certificazione ISO 20121, lo standard internazionale per la certificazione dei sistemi di gestione sostenibile per eventi.

La decisione di intraprendere questo percorso, coordinato dalla rete d’impresa Trentino Green Network, è stata dettata anche dalla consapevolezza che tutti i media e le produzioni audiovisive rappresentano un importante strumento per sensibilizzare il grande pubblico sui temi della sostenibilità e per diffondere comportamenti ambientalmente virtuosi.

Grazie al percorso intrapreso, la quinta edizione del MIA si offre ai partecipanti con diverse novità, prima tra tutte il nuovo Panel dedicato al cinema sostenibile organizzato con Trentino Film Commission. Dalla selezione dei fornitori alla scelta degli allestimenti, tutti gli aspetti che riguardano l’evento sono passati al setaccio dei criteri di sostenibilità, per ridurne gli impatti ambientali, sociali ed economici, coinvolgendo i partecipanti in un percorso virtuoso e collettivo.

 

Le scelte di sostenibilità coerenti con i principi ISO 20121

  • L’allestimento sarà realizzato in plastica riciclata (proveniente da raccolta differenziata della plastica) e al termine del suo utilizzo sarà immesso in un circuito di riutilizzo.
  • La CO2 emessa durante l’evento derivante dai consumi di energia elettrica sarà compensata attraverso uno specifico progetto di forestazione.
  • Il gadget ufficiale dell’evento sarà plastic free.
  • Grazie alla distribuzione di borracce in alluminio riutilizzabili sarà possibile prelevare acqua di rete dalle fontanelle installate per l’evento, evitando così il consumo di bottigliette di plastica.

E inoltre…

  • Tutti i prodotti monouso in plastica saranno messi al bando per rendere le cinque giornate dell’evento completamente Plastic Free
  • I badge dei partecipanti saranno realizzati in materiali ecocompatibili
  • I cataloghi MIA|2019 saranno stampati su carta ecologica certificata
  • I servizi di catering offriranno esclusivamente piatti realizzati con prodotti di stagione e a km zero
  • Le eccedenze alimentari saranno immesse nei circuiti di recupero di cibo
  • I fornitori locali saranno scelti in base alla loro prossimità geografica
  • Verranno forniti strumenti on-site come cavalieri informativi e totem con l’ecodecalogo del partecipante
  • Si procederà ad un’attenta gestione della raccolta differenziata.

Il percorso di Trentino Film Commission per la ISO 20121

L’impegno di Trentino Film Commission nel campo della sostenibilità ambientale è partito da oltre due anni, con il lancio di Green Film un disciplinare che guida le produzioni nella realizzazione di film a basso impatto ambientale. Grazie all’inserimento di questo strumento nel proprio regolamento, TFC è diventata primo fondo regionale in Europa che premia e certifica le produzioni cinematografiche che lavorano in maniera maggiormente sostenibile.

Trentino Film Commission ad oggi ha certificato otto produzioni italiane e una serie tv internazionale. Tramite un ente esterno, APPA, sono state verificate le fasi di lavorazione e il rispetto delle azioni previste, come la limitazione dei consumi di corrente, l’ottimizzazione dei mezzi di trasporto, la scelta attenta dei materiali o la corretta gestione dei rifiuti prodotti; in questo modo è stato confermato un contributo extra alle produzioni per premiare il rispetto dell’ambiente.

Tra i film che hanno ricevuto il marchio Green Film ci sono, tra gli altri, “Ride” di Jacopo Rondinelli, produzione Lucky Red; la commedia di Antonelli Grimaldi “Restiamo Amici” di Minerva Pictures; il film storico “Menocchio” diretto da Alberto Fasulo e prodotto da Nefertiti Film; “Il testimone invisibile” di Stefano Mordini, prodotto da Picomedia srl; per concludere con la serie tv internazionale “Sanctuary” diretta da Oskar Thor Axelsson ed Enrico Maria Artale e prodotta da Yellow Bird, Svezia.

Maggiori info su www.green.film

Rispondi