Grande successo della viticoltura trentina, ottenuta la certificazione SQNPI sull’uva

trentino-logoGrande soddisfazione per il risultato ottenuto da parte del Consorzio Vini di tutela del Trentino che insieme a ogni singolo agricoltore socio in primis, le cantine sociali, e di seguito tutti gli altri partners ha ottenuto la prima certificazione di produzione integrata con così un gran numero di agricoltori coordinati da unica entità consortile.

Le Cantina Ala, Aldeno, LA VIS, Mezzacorona,insieme ad alcuni privati quali Cantine Ferrari, Endrizzi srl, Fedrizzi Cipriano, Maso Poli, Moser Francesco, Maso ai Dossi, Zanini Luigi hanno ottenuto la certificazione sulle uve.

Questo non è che il primo passo di un percorso che il Consorzio Vini intende implementare negli anni futuri, nell’ottica di sviluppare un’agricoltura attenta alla salubrità – in prima istanza per gli agricoltori e poi per tutta la collettività – ed alla sostenibilità complessiva della produzione vitivinicola trentina. Per il 2017 la certificazione SQNPI vedrà un numero di aderenti ancora maggiore, qualificando il territorio trentino in maniera unica. Dopo la certificazione dell’uva da vino, le cantine potranno proseguire la certificazione anche per il prodotto vino, ottenendo così un potenziale vantaggio promozionale nel competitivo mercato del vino nazionale ed internazionale.

Il percorso certificativo ha richiesto un grande sforzo organizzativo per le attività di autocontrollo, analisi e coordinamento. Imprescindibile il supporto istituzionale nazionale fornito dal MIPAAF. Siamo orgoliosi di essere stati partner di percorso contribuendo alla realizzazione di quest’impresa in qualità di consulente tecnico insieme a MPA Solutions per il supporto informatico e CSQA certificazioni srl quale ente leader in Italia per la certificazione nel Food, che ha certificato l’uva a fronte del SQNPI.

Rispondi